Torino suona Mozart

Anche quest’anno Torino saluta l’estate sulle note di uno dei più grandi compositori di tutti i tempi. Dal 18 al 23 luglio sarà la volta del “Festival Mozart” che – attraverso le opere, le sinfonie e i concerti – offrirà ai torinesi e ai molti turisti 000-M15 l’occasione di farsi sedurre dalla musica d’arte.

Torino è da sempre una città che vanta un’offerta musicale unica in Italia. Accanto ad uno straordinario festival di musica classica come MITO Settembre Musica vi sono molte  prestigiose stagioni fra le quali spiccano i cartelloni del Teatro Regio,920-548 dell’Auditorium Rai, di Lingotto Musica, dell’Orchestra Filarmonica di Torino e dell’Accademia Stefano Tempia e dell’ Unione Musicale. Con il Festival Mozart la Città di Torino vuole consolidare ulteriormente il ruolo di primo piano svolto in questi anni
000-853 nel settore, dedicando sei giorni all’opera del grande
000-598 compositore  austriaco.

Protagonisti del Festival sono il Teatro Regio, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Academia Montis Regalis, l’Associazione Mozart Italia, i Conservatori piemontesi e, naturalmente, grandi interpreti e solisti.

La peculiarità del Festival di quest’anno è la proposta dell’Opera in una forma del tutto originale. I migliori brani del “Don Giovanni” e del “Flauto Magico” saranno infatti raccordati da una voce narrante che, svelando le trame e i significati più profondi, avvicineranno
MB6-502 il grande pubblico a questi due capolavori. Fra le inziative collaterali del Festival spicca il progetto “Le strade di Mozart”, a cura dell’Associazione Giocai Sounds, che grazie alla collaborazione di molti giovani interpreti realizzerà suggestivi percorsi mozartiani all’insegna del sacro, del profano e del magico attraverso Borgo Dora, Porta Palazzo e il Quadrilatero romano.

Una rassegna interamente gratuita, concepita come una grande festa popolare per favorire un’autentica partecipazione, abbracciando anche un pubblico nuovo nella fruizione della musica classica, lirica e sinfonica.

Maurizio Braccialarghe, Assessore alla Cultura, Turismo, Promozione della città
Piero Fassino, Sindaco di Torino

L’introduzione a Wolfgang Amadeus Mozart del Prof. Giorgio Pestelli